Le più belle lampade Fontana Arte

Scegliere l’illuminazione giusta per ognuna delle diverse zone della casa è uno dei compiti più impegnativi dell’arte di arredare, perché la luce ideale è quella che valorizza ogni angolo di un ambiente e mette in risalto ogni oggetto presente in esso.

Se la resa estetica è da considerarsi fondamentale, non si può trascurare la vera essenza dell’illuminazione, ovvero la sua funzionalità: perfetto, quindi, un mix dinamico di luci dirette e indirette, da realizzare distribuendo in modo adeguato ogni singolo elemento di illuminazione, diversificando le forme e abbinandole armoniosamente allo stile dell’arredamento. 

Un compito, quello di creare equilibri armonici, che FontanaArte svolge da sempre, con le sue soluzioni di illuminazione mirate a soddisfare qualunque richiesta di design ed efficienza. 

Tra estetica e funzionalità: l’esperienza di FontanaArte

Seguendo un concetto di illuminazione architettonica di alto livello, FontanaArte ha ideato e diffuso un innovativo modo di “usare” la luce, nel quale elementi di creatività e alta tecnologia si incontrano e interagiscono perfettamente tra loro.
L’attitudine tipicamente italiana dell’azienda, da sempre aperta a prestigiose collaborazioni internazionali, ne ha fatto uno dei produttori di lampade di design più rinomati nel nostro Paese e all’estero. 

La caratteristica distintiva delle luci FontanaArte è una personalità elegante, individuabile in maniera immediata e costante, che si riflette nella purezza delle forme e nell’accentuata funzionalità dei suoi elementi di illuminazione.
L’estetica delle lampade proposte esprime una passione che, iniziata nel 1932, prosegue nel rispetto delle tecniche costruttive tradizionali, ma non trascura l’improvement e l’innovazione, grazie anche al contributo di prestigiosi designer e alla creazione di oggetti esclusivi, iconici e senza tempo.

Dal 2018, Fontana Arte si avvale della direzione artistica di Francesco Librizzi che, nel suo atelier di architettura, ha ideato e firmato interni e allestimenti per istituzioni come la Triennale di Milano e la Biennale di Venezia.
L’obiettivo di questo incontro era quello di proporre un prodotto finale che fosse esteticamente molto valido e funzionalmente molto avanzato e, stando ai risultati e al riscontro di mercato, è stato raggiunto.

Sempre di più, infatti, l’equilibrio delle forme e la leggerezza della luce sono i tratti distintivi delle lampade firmate da FontanaArte, senza dimenticare mai che un oggetto deve principalmente piacere a chi decide di farlo suo. 
Per questo, tutti gli elementi di illuminazione proposti da FontanaArte sono sempre personalizzabili grazie alle risorse di progettazione attraverso modelli 2D e 3D, ai cataloghi, alle schede prodotto e a un customer service dedicato all’assistenza individuale. 

Quali sono i criteri di scelta di una lampada FontanaArte?

Con la loro luce, abbinata a un’estetica ricercata e a una lavorazione di carattere professionale, preceduta da un’accurata progettazione, le lampade FontanaArte fanno risplendere ogni ambiente, rendendolo più accogliente e armonioso e assegnando personalità alla casa. 

Tra le tantissime alternative, capita di chiedersi: si possono combinare stili diversi? Si può fare, ma con regola e cautela, per non rischiare l’effetto caos che vanificherebbe ogni tentativo di creare un sistema di luci in equilibrio.

Quindi, freschezza e vivacità all’ingresso, in corridoio, in soggiorno e in cucina; meglio invece optare per luci più morbide e soffuse per le zone relax, il bagno e la zona notte, abbinate a lampade da tavolo per agevolare la lettura e gli spostamenti. 
Come Bis-Tris, una table lamp iconica e dall’eleganza immutata fin dalla sua creazione, nel 1954: un classico, dunque, eppure così contemporaneo nelle linee.

La luce d’ambiente può essere rappresentata da una lampada che illumini l’intera stanza, come Globo di Luce, declinabile in due colori, cromo e rame, oltre che in due misure, da scegliere in base alla metratura della stanza. 
Basterà che sia accompagnata da uno o più punti luce, funzionali a definire con precisione le singole zone e da una luce d’atmosfera, in grado di dare profondità: come Meridiano Terra, la pratica e rilassante lampada da pavimento in vetro soffiato e metallo, che crea effetti affascinanti e sorprendenti disegni.

Merita, infine, una menzione speciale l’indispensabile combinazione di lampade da tavolo con quelle da parete: molto più che punti luce, sono spesso veri e propri elementi decorativi e stilosi pezzi di design.
Con la loro luce indiretta, le table lamp aggiungono calore alla stanza, ma diventano funzionali alla lettura e danno profondità all’ambiente quando emettono un fascio di luce diretto, esattamente come le lampade da parete, di cui un prestigioso esempio è la bellissima e innovativa Nobi Media.

Una selezione delle più belle lampade FontanaArte:

1. Bilia by Gio Ponti, lampada da tavolo a luce diffusa, in metallo galvanizzato

Una soluzione di illuminazione iconica, ideata nel 1932 dal padre del design industriale italiano. Due forme geometriche unite in perfetto equilibrio dalla magia di Gio Ponti, un cono e una sfera che danno vita a una composizione minimalista, semplice e sempre riconoscibile, caratterizzata dall’eleganza dei materiali e dalla purezza delle forme, che visivamente rivelano una inattesa morbidezza.
La versione classica di Bilia ha la montatura conica in metallo nichelato, ma è oggi disponibile anche nelle varianti Ottone, Nero e Rosa; la sfera in vetro bianco diffonde la luce, dimmerabile a pulsante, di una fonte alogena o, in alternativa, di una scheda LED.
Nel crearla, Gio Ponti immaginò una variante in scala ridotta caratterizzata da colori a spruzzo: da quella idea è nata la versione Mini di Bilia, da scegliere in una delle dieci brillanti e divertenti tonalità.

Fontana Arte Bilia Lampada da Tavolo A Luce Diffusa By Gino Ponti - Nichel
  • Lampada da tavolo ''Bilia'' nella versione classica con attacco E14 e dimmer. Montatura in metallo, diffusore in vetro soffiato bianco satinato. Possibilità di montare lampadina a LED o alogena. Completa di cavo di alimentazione, dimmer e spina trasparenti. Disponibile in quattro diverse colorazioni. Ideata da Gino Ponti nel 1932.
  • Colore: Nichel
  • Portalampada: Portalampada E14
  • Voltaggio in ingresso: 100-240 V
  • Grado di protezione : IP20

2. Uovo Grande, lampada da tavolo o da terra, in vetro soffiato bianco 

Disegnata da Ben Swildens nel 1972, la lampada Uovo Grande riprende la simmetria di una forma naturale, da sempre simbolo di perfezione.
Un’idea nata dall’intuizione ironica di racchiudere la fonte luminosa all’interno del guscio, dando vita a una immagine elegante e leggera, enfatizzata dal vetro soffiato bianco satinato, che diffonde una luce dimmerabile, molto avvolgente.
Un tocco di classe posizionare la lampada da terra in un angolo dello studio: creerà piacevoli contrasti e regalerà personalità alla stanza.
Quella qui proposta è la versione grande della lampada (Ø 43 H 62 cm), che è disponibile anche nelle misure piccola e media, diventando protagonista dello spazio grazie alla libera installazione, pensata già in fase di progettazione dal designer olandese.

Fontana Arte Uovo Tavolo Grande, vetro
  • Lampada da Tavolo
  • Potenza Massima: 100W
  • Lampada Dimmerabile: Si
  • Attacco Lampadina: E27

3. Pangen Rosso, lampada a sospensione, con paralume in alluminio verniciato

Il sistema di illuminazione perfetto? La lampada a sospensione Pangen, un punto luce moderno, glamour, brioso e, allo stesso tempo, definito ed elegante, che rappresenta un vero elemento di design.
Ideale quando si desidera dare un tocco di originalità e vivacità all’arredamento, Pangen ha una forma minimale, molto contemporanea ma che presenta un tocco vintage e fluido nel paralume a cupola in alluminio verniciato, artefice di speciali e originali riflessi luminosi.
Oltre che per l’effetto visivo brillante, accentuato dal colore rosso laccato del paralume, la lampada a sospensione Pangen si distingue per l’alta qualità dei materiali costruttivi, lavorati con la consueta cura dei dettagli applicata da FontanaArte, come l’attacco a soffitto in metallo cromato.
Proposta nel colore rosso più brillante è disponibile anche in bianco o nero e nella versione plafon.

4. Loop, lampada in acciaio lucidato, da tavolo, pavimento e davanzale 

Progettata da Voon Wong & Benson Saw nel 2003, la lampada Loop è uno degli oggetti di illuminazione più prestigiosi e affascinanti di FontanaArte e dell’intero settore dell’illuminazione di design.
Primo particolare di rilievo, la montatura in acciaio lucidato che si accompagna a un corpo liscio e arrotondato, esteticamente molto accattivante, dalle dimensioni contenute e facilmente gestibili (H 17 cm, Ø 50).
Grazie alla rotazione della parte superiore della struttura, Loop offre una fonte di luce regolabile e direzionabile verso l’alto o verso il basso e può essere appoggiata su un tavolo, a terra o sul davanzale di una finestra.
Più di un semplice complemento d’arredo, un vero oggetto d’arte: un accessorio di design originale e sorprendente, capace di valorizzare l’accento accogliente di qualsiasi ambiente.

Fontana Arte Loop
  • Lampada da soggiorno: luce d'atmosfera per davanzali
  • Designer: Wong, Voon / Saw, Benson
  • Materiale: acciaio
  • Luci per sala da pranzo: luce d'atmosfera per armadi e scaffali
  • Effetto luce: luce verso l'alto e verso il basso

5. Falena, lampada da terra in alluminio cromato

Leggerezza ed eleganza contraddistinguono Falena di FontanaArte, la lampada da terra disegnata dall’architetto portoghese Álvaro Siza, nella cui estetica lineare e versatile si riconosce l’impronta tecnica del suo ideatore.
La sottile struttura è in alluminio cromato e poggia su una stabile ed elegante base in vetro molato; lo schermo di protezione della lampadina è realizzato in vetro sabbiato, per diffondere una luce regolabile a doppia intensità, non dimmerabile.
Due alette orientabili in alluminio permettono una ottimale gestione della luce e accentuano la funzionale versatilità di questa lampada, dal carattere minimale e raffinato.
Può illuminare con precisione un’area specifica, proiettando tutt’intorno la sua luce soffusa; anche se spenta, è uno splendido accessorio di design minimale.
Perfetta da posizionare in una stanza ampia e dal soffitto alto, ambientazione ideale per valorizzarla al meglio, è proposta anche nella versione applique e da tavolo.

Fontana Arte Falena Terra alluminio
  • Volume di consegna: lampadina inclusa, trasformatore inclusi
  • Materiale: Alluminio, cromo, ottone cromato, metallo

6. Blom, lampada da tavolo a luce diffusa regolabile

C’è tutto il mood dello stile Scandi in questa bella lampada, progettata nel 2013 dal designer Andreas Engesvik per FontanaArte, che prende il nome dalla struttura in policarbonato a forma di bocciolo, declinata in 7 tinte diverse, tutte fluorescenti e molto decorative.
Un’idea fresca ed essenziale dalle linee pure e dalle tinte allegre che ravvivano anche quando la lampada è spenta.
La scelta del design non è solo estetica, ma anche funzionale: i petali che costituiscono il corpo della lampada si possono spostare, per schermare la luce, regolandone l’orientamento e l’intensità.
L’aspetto vivace e colorato di questa lampada ne fa un eccellente complemento d’arredo per ogni ambiente e le dimensioni facilmente gestibili (H 24 cm, Ø 15), permettono di posizionarla anche come abat-jour su un comodino.

Fontana Arte Blom Lampada da Tavolo, Giallo Metallo, Altezza: 24 cm Diametro: 15 cm
  • Volume di consegna: lampadine non incluse
  • Materiale: alluminio, materiale plastica, metallo, policarbonato
  • Colore: giallo

7. Lampara, lampada a sospensione in alluminio verniciato

Una fonte di luce diretta e dimmerabile che può trovare collocazione in un ambiente domestico, ma è perfetta anche in un progetto di contract per uno spazio dedicato alla ristorazione. 
Precisa e pratica, Lampara richiama esteticamente lo stile Industrial; realizzata in metallo verniciato, è ideale per un loft o un open space, specie se distribuita nell’ambiente in più esemplari, nelle due tonalità disponibili, alluminio e bianco. 
Il diametro è di 40 cm, è dotata di un lungo cavo di sospensione in acciaio, posizionabile fino a 200 cm di altezza. La sua forma sempre attuale, ne fa un elemento di design concreto, coerente e senza tempo, un must have per chi ama la bellezza dell’imperfezione.

FontanaArte Lampada a Sospensione Lampara 35 Alluminio
  • Lampada da Sospensione
  • Potenza Massima: 105W
  • Lampada Dimmerabile: Si
  • Attacco Lampadina: E27 Ø 35 H 40 max 240 cm
  • Dimensioni:Ø 35 H 40 max 240 cm

8. Thor Grande, lampada da tavolo 

Design tanto semplice quanto eccentrico e originale, per questa lampada in vetro soffiato opalino, progettata dallo studio di architettura e progettazione illuminotecnica Pagani-Perversi.
Ideale per evidenziare l’angolo di un soggiorno o di uno studio, possiede l’allure perfetta anche per valorizzare un mobile in stile moderno o contemporaneo.
Indovinato l’abbinamento total white della struttura in metallo verniciato con il vetro opalino del diffusore, che emette una luce soffusa non dimmerabile.
Un elemento di puro design che mantiene il suo valore estetico e decorativo anche quando la luce è spenta. 

Fontana Arte Thor Grande Tavolo
  • Lampada da Tavolo
  • Potenza Massima: 60W
  • Lampada Dimmerabile: Si
  • Attacco Lampadina: E27

Considerazioni finali e qualche suggerimento

L’idea contemporanea di illuminazione di una casa non fa più riferimento soltanto a un’esigenza di carattere pratico, ma si è evoluta negli anni per fare della luce uno strumento che presenti, in sincronia, entrambe le caratteristiche di funzionalità e personalizzazione.

L’illuminazione, del resto, è da sempre uno dei capisaldi dell’arredamento: oltre a rappresentare un passaggio obbligato, che spesso comporta una valutazione sull’opportunità dei punti luce, scelti riferendosi gli altri elementi d’arredo, deve essere adeguata, in maniera globale, al contesto nel quale viene inserita.

Le lampade, dunque, non hanno solo un ruolo strumentale, perché la giusta combinazione di luci regala stile e armonia all’ambiente: un buon risultato si raggiunge partendo dalla ricerca dell’equilibrio e si ottiene realizzando un gioco di contrasti che bilanci le zone in cui la luce deve essere più presente e diretta, con quelle in cui basta una illuminazione soffusa.
Per questo motivo, FontanaArte, pur seguendo un fil rouge che fa riferimento a un’idea moderna di estetica, propone le sue fonti di luce immaginandole già nella loro collocazione ideale, ma senza escludere che possano essere inserite in contesti anche diversi, mantenendo sempre la capacità di armonizzarsi con l’ambiente.

Il segreto di un’illuminazione perfetta? Come spesso succede, la verità sta nel mezzo: né troppo, per evitare l’effetto disordinato, né troppo poco, per non affaticare la vista. Perciò, in una stanza di dimensioni medie saranno sufficienti tre punti luce, un ambiente più ampio potrebbe aver bisogno anche di cinque diverse fonti luminose.
Less is more, quindi: preferire linee pulite e un’estetica versatile è sempre una scelta indovinata, anche perché potrebbe succedere di dover spostare un elemento del sistema di illuminazione da un posto all’altro. 

Infine, si può dare un nuovo look o personalizzare il sistema di illuminazione anche solamente cambiando il paralume delle lampade FontanaArte, scegliendo tra le numerose proposte visionabili anche nel catalogo di vendita on line. Ogni modello di paralume, infatti, modula l’intensità della luce in modo diverso e, scegliendo un’alternativa che risponda ai gusti e alle esigenze personali, si può rinnovare l’atmosfera di ciascun ambiente attraverso l’adozione di un intervento semplice e facilmente realizzabile, ma capace di offrire un riscontro estetico notevole e immediato.

Speriamo tu abbia gradito questo articolo, Grazie.

Lascia un commento